Logo Tantra

Tantra bianco e Tantra rosso

E tu cosa scegli oggi?

Mi piace pensare al Tantra come a una strada: in essa possiamo camminare, correre, guidare un automobile o usare i pattini a rotelle. Possiamo decidere di uscire da soli, in gruppo o in coppia, con un amico che abbiamo appena conosciuto o con uno che frequentiamo da anni, oppure con una persona cara. Possiamo decidere di fermarci in uno o più negozi di questa via oppure uscire di casa con una meta precisa in mente.

Il Tantra è una strada

Possiamo approfittare della passeggiata per guardare le persone che incontriamo, le vetrine dei negozi, o per chiacchierare piacevolmente con i compagni o con noi stessi… Si potrebbe continuare a porre similitudini tra la strada e il Tantra e tutte calzerebbero al 100% con la filosofia tantrica.
Il percorso del Tantra non è prestabilito: non ci sono cose da fare, non ci sono tappe obbligatorie, tanto meno tempi prestabiliti in cui stare. Nel tantra abbiamo sempre la possibilità di scegliere tra ciò che ora ci piace e sentiamo di voler fare e ciò che preferiamo lasciare per un altro giorno o un’altra vita.

El Tantra è un viaggio

Il Tantra è un viaggio meraviglioso alla scoperta di noi stessi, delle nostre emozioni, del nostro bimbo interiore e di ciò che ci separa dal raggiungimento della felicità e dell’equilibrio.
A seconda dei nostri gusti, della nostra sensibilità e delle nostre preferenze, possiamo decidere di iniziare il nostro viaggio seguendo il percorso del Tantra Bianco o del Tantra Rosso. 

Il Tantra bianco

Il Tantra bianco è di natura meditativa, non richiede nudità per la sua pratica e si concentra maggiormente sui processi energetici legati all’autoesplorazione. Il tantra bianco ci aiuta a prendere coscienza del nostro corpo, della nostra energia e del nostro stato fisico attraverso l’autoascolto, la respirazione e il movimento spontaneo. Esistono rituali di tantra bianco che innescano potenti processi che ci permettono di guarire le nostre ferite emotive e i blocchi fisici o psicologici a cui siamo legati. Una volta compresi e guariti questi limiti, possiamo permetterci di vivere una vita migliore e più felice.

Il Tantra rosso

Tantra rosso (o Tantra delle origini) è una pratica di coppia e di gruppo in cui il praticante cerca un potente aiuto dall’altra persona per risvegliare la sua energia. Ad esempio, è un processo simile a quello che ci porta a guardarci allo specchio la mattina prima di uscire di casa per verificare se siamo in ordine. In questo processo non guardiamo né tocchiamo l’altra persona nello specchio di fronte a noi, poiché l’intenzione è verso noi stessi. Nel tantra rosso, il contatto visivo o fisico con l’altra persona serve a risvegliare la nostra energia: ci aiuta a indagare e innescare processi di crescita personale, ci aiuta a riconnetterci con il nostro bimbo interiore, a innescare processi di guarigione del corpo fisico ed emotivo, per liberarci da blocchi psicologici, ferite emotive, convinzioni limitanti e riconnetterci con sensazioni ed emozioni perdute.

Il Tantra e il cuore

Nel tantra permettiamo al nostro cuore di esprimersi, permettiamo alle emozioni di venire a galla nella loro interezza, accettandole, e permettiamo alle nostre parti di luce e ombra di mostrarsi perché è la combinazione di luce e ombra che ci rende esseri unici in questo Universo. Nel Tantra, decidiamo noi il percorso da seguire poiché nel Tantra non ci sono giudizi.

E tu cosa scegli oggi?