Logo Tantra

Il quinto chakra (Vishuddha) e l’importanza di esprimersi.

Fin da piccolo mi insegnarono a tacere: a nascondere le mie emozioni.

Mi ricordo mia madre (Santa donna che ha fatto e ancora oggi fa i miracoli per me), che mi diceva di non fare i capricci, di non gridare o di non piangere in pubblico perché era una cosa che mi faceva fare brutta figura agli occhi delle persone che stavano attorno a me. “Vedi le persone attorno a te come ti guardano male quando fai i capricci?”; mi sussurrava, io mi vergognavo e smettevo di piangere e gridare.

Ora mi rendo conto che quelle furono le prime volte che io mi tolsi il suono da solo.

A quegli episodi fecero seguito molti altri tra cui ricordo il periodo della scuola: gli insegnanti e gli amici a cui avrei voluto dire cose che peró ho taciuto. Piú tardi quando incontrai donne e uomini da cui mi sono sentito, per diversi motivi, attratto e a cui mi sarei voluto avvicinare ma con cui non ho trovato le parole per farlo perché li pensavo appartenenti ad un mondo diverso e superiore al mio. O quando, avendo incontrato una coppia e avendo investito nella coppia molto tempo tacevo per non litigare per non agitarmi e per quieto vivere. Per ultime diverse situazioni sul lavoro in cui dovevo sopportare e tacere.

Ogni volta il mio quinto chakra si chiudeva un po’ di piú e con il mio quinto chakra si chiudeva la mia possibilitá di comunicare agli altri cosa provavo, vivevo e volevo.

Arrivai a un punto in cui il mio quinto chakra era cosí chiuso che non potevo neanche piú comunicare a me stesso che cosa desiderassi veramente.

Arrivai a un punto in cui, non potendo comunicare con nessuno e tanto meno con me, mi rinchiusi in un silenzio sonnolento e pigro dove cercavo solo routine per lasciar passare i giorni nel modo meno doloroso possibile.

Poi, per pura casualitá (che non esiste), scopri il Tantra e iniziai a ritrovare la gioia di comunicare e vivere. Riscoprí che ho un bimbo interiore con necessitá, desideri e una sua voce.

Riscoprí quanto è bello essere in sintonia con me stesso e con l’Universo.

Riscoprí che sono pieno di pregi e di difetti e che é l’insieme di questi che mi rende una persona unica e per questo stupenda e preziosa.

Infine scopri che quando piangevo da bambino gli altri non mi guardavano male: ero io che vedevo uno sguardo severo negli occhi attorno a me poiché cosí mi era stato suggerito da mia madre…

Aprendo il quinto chakra mi sono riaperto alla vita.

E tu?

Come sta il tuo quinto chakra? Come comunichi con te stess@ e con gli altri? Lasciami un commento per raccontarmelo o scrivimi in privato.

#tantra #tantratenerife #massage #courses #loscristianos #tantracourses

#massagetherapy #massagecourse #masaje #masajetantrico #tantralife #tantrameditation #tantralove #tantramassage #tenerife #tenerife #tenerifesur

Compartir entrada

Entradas Recientes

Esplorando il Divino Tramite il Massaggio Tantrico: Una Scuola Autentica a Tenerife

Esplorare il potere trasformatore del Tantra

Scopri l’Arte del Massaggio Tantrico: Il Segreto del Benessere

Comentarios

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *